La foto del giorno – 18 ottobre

Il 29 aprile del 2013, la sera prima dell’abdicazione della Regina Beatrice d’Olanda e la conseguente incoronazione di Re Willem-Alexander, agli ospiti di maggior riguardo e alle numerose teste coronate fu offerta una cena di gala nel Rijksmuseum di Amsterdam, davanti a un capolavoro assoluto dell’arte fiamminga: La Ronda di Notte di Rembrandt.  cena ronda di notte A luglio dell’anno prossimo, in occasione del 350° anniversario della morte dell’artista, la grande tela verrà sottoposta ad un restauro che sarà possibile seguire da chiunque in tempo reale.

De Nachtwacht fu dipinto nel 1642, parte di un ciclo di sei opere realizzate da diversi pittori olandesi per celebrare la visita alla città di Amsterdam che Maria de’ Medici compì nel 1639. Al centro della scena il capitano Frans Banning Cocq – lui stesso aveva commissionato l’opera a Rembrandt – accompagnato dal suo luogotenente Willem van Ruytenburgh, impartisce l’ordine di mettersi in marcia.

In un paio di occasioni la tela è stata danneggiata da azioni criminali: nal 1975 fu sfregiata in 12 punti dalle coltellate di un visitatore; un altro spruzzò dell’acido nel 1999. In entrambi i casi i danni furono arginati dall’intervento tempestivo degli esperti, ora però si è resa necessaria un’azione più complessa per riportare l’opera all’antico splendore, grazie anche alle sofisticate tecnologie di intervento oggi disponibili.

Nella conferenza stampa di presentazione del progetto il direttore generale del museo Taco Dibbits ha spiegato che se in passato i restauri venivano eseguiti a porte chiuse, l’idea contemporanea di rendere pubblico ogni aspetto della vita di una istituzione culturale li ha spinti alla decisione “di condurre i lavori dentro il Rijsk, anziché spostare la tela, in modo che chiunque, in qualunque luogo si trovi, possa seguire il processo. In fondo, la Ronda appartiene a tutti noi”.

Ogni informazione sul sito del museo: http://www.rijksmuseum.nl

 

 

News – Oggi è il Prinsjesdag 2018

Oggi è il Prinsjesdag, cioè l’inaugurazione del Parlamento olandese, e a L’Aja fanno le cose sul serio! Carrozza d’oro, cavalli, troni, tutto l’armamentario reale al suo meglio. Prinsjesdag 2018 Sua Maestà Re Willem-Alexander in tight, la Regina Máxima in lungo da giorno: abito crema e grigio di Luisa Beccaria, gran cappello in equilibrio precario con inutile rosa, fascia da Dama di Gran Croce dell’Ordine del Leone dei Paesi Bassi. prinsjesdag-2018 2Alla cerimonia ha partecipato anche il principe Constantijn, fratello minore del Re, con la moglie Laurentien in vestitone di broccato firmato Hardies Couture e toque coordinata. prinsjesdag-2018-balkon-paleis-noordeinde

La foto del giorno – 2 settembre

Per molti oggi è l’ultimo giorno di vacanza. Se siete tra quegli eletti che in ferie dimagriscono, perché le passano tra nuotate gite in bicicletta arrampicate e yoga-on-the-beach, mangiando insalatone pesce alla brace e frutta fresca, questo post non è per voi (ma se siete così, come mai siete amici di Lady Violet? Boh). Se invece fate parte del restante 98% dell’umanità, per cui la vostra vacanza è: in spiaggia portiamo gli arancini che sono più comodi – ma qui la pizza fritta non la fanno?  e per me granita al caffè con doppia panna, sennò mi tiene sveglio devo dirvi una cosa.

FB_IMG_1535898449726

Quello che è stato è stato, però ora misuratevi l’abito che dovete mettere tra pochi giorni in quella certa occasione, e se tira un po’ correte ai ripari: se non ce la fate a stringervi voi, allargate lui. Sennò rischiate di emulare Sua Maestà il Re dei Paesi Bassi, che alla cerimonia di consegna del Willems-Orde, la più alta onorificenza militare olandese, ha provato a usare la fascia orange come panciera, ma senza risultati apprezzabili. La bella moglie Máxima ha cercato di confondere l’occhio dello spettatore gonfiando a dismisura le maniche dell’abito Natan, ma a noi non la si fa!

A questo punto è lecito domandarsi: come si dirà in olandese omo de panza omo de sostanza?