Le foto del giorno – Harry l’afghano

Penso che in questi giorni il pensiero della situazione afghana lasci con difficoltà le nostre menti, e la paura per ciò che potrebbe accadere in particolare alle donne alle ragazze alle bambine sia palpabile, e vada di pari col senso di una disperata impotenza.

Sovrani e membri delle famiglie reali al momento non si sbilanciano, al dramma umanitario si accompagnano complesse questioni politiche e i capi di stato devono – o sono costretti – a mantenere un atteggiamento necessariamente distaccato, perché naturalmente più di un governo ha le sue responsabilità.

C’è però un royal che con l’Afghanistan ha un rapporto diretto, ed è il Duca di Sussex, che nella sua decennale carriera militare è stato due volte in missione nel Paese asiatico. Harry ha rilasciato una dichiarazione nella sua qualità di fondatore degli Invictus Games – dedicati ai veterani feriti in servizio – insieme con Lord Allen of Kensington e Dominic Reid, rispettivamente presidente e CEO dei giochi. Un messaggio molto opportuno, secondo me, che invita tutti i soldati e i partecipanti agli Invictus Games ad aiutarsi e supportarsi.

Poteva forse bastare così, invece i Duchi di Sussex non hanno resistito alla tentazione di rilasciare un’ulteriore dichiarazione sul sito della loro fondazione, Archiewell. Dichiarazione che ha un po’ il sapore del minestrone, visto che mette insieme la situazione afghana, la pandemia e il terribile terremoto che tanta morte e distruzione ha portato ad Haiti. Dichiarazione di una certa banalità; meglio sarebbe stato forse dare qualche indicazione chiara su associazioni da sostenere, o magari organizzare direttamente una raccolta fondi.

O forse è solo Lady Violet he non ama troppo la retorica sulle tragedie.

Non volendo emulare i Sussex, mi permetto invece di segnalarvi due organizzazioni che lavorano direttamente in Afghanistan, e hanno la possibilità di portare aiuti concreti alla popolazione.

Particolarmente impegnata nella condizione femminile, ora particolarmente a rischio, è Pangea: https://pangeaonlus.org/contributo/emergenza-afghanistan/

Restano sul campo i medici di Emergency, che su questa pagina forniscono anche aggiornamenti sulla situazione: https://www.emergency.it/cosa-facciamo/afghanistan/

Ancora presenti in Afghanistan anche i Medici Senza Frontiere: https://www.medicisenzafrontiere.it/news-e-storie/news/afghanistan-violenza-dilaga/

2 pensieri su “Le foto del giorno – Harry l’afghano

  1. Lascia l’amaro in bocca l’idea che tanti anni di missioni in Afghanistan, in teoria motivate dalla necessità di addestrare e preparare l’esercito afgano a fronteggiare i talebani, siano stati volatilizzati così bruscamente, come un colpo di vento che fa volare la sabbia e non ri mane nulla di quello che c’era. Centinaia di vite perse e siamo punto e a capo, se non peggio. La dichiarazione di Harry sarebbe stata potente anni fa, oggi leggo molti commenti scettici, di gente stanca di tutte le loro parole. La mia sensazione è che abbia perso credibilità, nonostante sia l’unico reale presente sul posto. A questo punto, dopo un anno e passa di lamentele e verità totali, ammetto che faccio molta fatica a credergli anche se dovesse parlare con assoluta sincerità. Ascolterei con maggiore fiducia un soldato anonimo, un volontario sul luogo o uno qualunque di quei medici che ancora operano laggiù.

    "Mi piace"

    • Quella afghana è una tragedia terribile, e la campagna condotta in quel paese mi sembra una storia iniziata male e finita peggio. Detto questo, e proprio per la gravità della situazione, queste uscite fanno perdere molti più punti di quanto non ne facciano guadagnare, e non parlo neanche di sciacallaggio, perché mi sembra un gesto più stupido che altro. Le dichiarazioni di solidarietà spettano ai capi di stato, non certo ai privati (infatti in molti si vanno chiedendo se i Sussex non pensino di crearsi una loro corte negli USA). La dichiarazione degli Invictus ha un senso, visto che molti reduci hanno servito proprio in Afghanistan, e c’è un team afghano che partecipa, ma l’altra non ha veramente alcun senso. Magari sono cattiva se penso che è stata fatta per far comparire anche lei, che ovviamente nell’altra non compariva non avendo alcun ruolo, ma francamente in questo momento mi sembra tutto atrocemente superfluo, davanti alla tragedia che incombe.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...