Le foto del giorno – E sono 20!

Compie oggi vent’anni questa incantevole creatura.

(Ph: Bas Bogaerts)

Elisabeth, Duchessa di Brabante, è la maggiore dei quattro figli dei sovrani belgi, Philippe e Mathilde, e un giorno siederà sul trono al posto di suo padre. Nell’eterno gioco delle somiglianze, molti ritrovano nei suoi lineamenti la delicata bellezza della bisnonna Astrid; qualcuno la avvicina alla splendida nonna Paola, che secondo me ricorda solo nei colori. Nelle sue vene scorre sangue belga italiano polacco svedese tedesco danese, e devo dire che il mix ha dato frutti interessanti.

Anche solo per ragioni anagrafiche, sarà la capofila dell’onda rosa che in futuro occuperà i troni di mezza Europa: Norvegia, Svezia, Olanda, Spagna formeranno col Belgio di Elisabeth la stella a cinque punte di una monarchia tutta al femminile.

Intanto è stata lei la prima a frequentare l’Atlantic College, scuola superiore gallese dove al momento studiano la futura Reina Leonor, e Alexia, Principessa cadetta d’Olanda.

Elisabeth ora prosegue i suoi studi a Oxford, al Lincoln College, dove studia Storia e Scienze Politiche, discipline fondamentali per un monarca. E chissà se qualche professore la definirà con le parole usate a Cambridge per il povero Charles, Principe di Galles: uno studente lento ma accanito. Considerando il piglio sicuro e l’atteggiamento volitivo della giovane duchessa, penso proprio di no.

6 pensieri su “Le foto del giorno – E sono 20!

  1. Mi piace questa ragazza, mi sa che prende il suo ruolo molto seriamente.Ma secondo te, Lady Violet, tutti questi eredi al trono hanno le guardie del corpo quando sono nei college e nel caso anche in aula? Penso soprattutto ai piccolni tipo George

    "Mi piace"

    • Proprio in aula per quello che so io no, ma è una bella domanda e un argento complesso. Con i più piccoli è forse più semplice, intanto perché le scuole vengono scelte a monte sia per struttura, che offra ambienti controllabili, sia per lo stesso tragitto per accompagnare i bambini. In periodo di covid ricordo che i Cambridge erano stati espressamente autorizzati ad accompagnare George e Charlotte all’interno, invece di lasciarli al cancello come gli altri bambini. George tra l’altro qualche anno fa era stato vittima di uno stalker (se non sbaglio una donna) per cui la protezione fu rivista. Più complicato proteggere i ragazzi all’università, nel caso di Elisabeth, probabilmente Oxford è più controllabile, ma pensa i figli dei presidenti USA nei college tipo Hsrvard o Yale, e pensa anche al desiderio di fare esperienze come tutti gli altri. Anche in quel caso i protocolli di sucurezza sono piuttosto complessi e ovviamente non vengono diffusi se non in minima parte. Ad esempio, quando fu di Chelsea Clinton avevo letto che le porte del dormitorio (e forse anche le altre) erano state sostituite con quelle antiproiettile. Ti ringrazio per aver posto la questione, approfondirò.

      "Mi piace"

  2. Anche a me piace molto Elisabeth, in generale queste giovani eredi europee sembrano tutte ragazze che prendono il loro ruolo molto seriamente ma nello stesso tempo con naturalezza e semplicità, qualche dubbio personalissimo (e chiaramente lascia il tempo che trova) è sull’educazione della prossima diciottenne Amalia dei Paesi Bassi, vorrei sottolineare, che non sto parlando di lei, solo di quella che apparentemente sembra una “non-educazione” al ruolo di regina, ma forse l’apparenza inganna quindi staremo a vedere.

    "Mi piace"

    • Sono molto d’accordo, anche sulla curiosità che desta Amalia, forse un po’ oscurata dalla rutilante personalità materna, che a sua volta è la meno – diciamo – canonica delle spose reali.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...