Royal Wedding! La Tiara

Partiamo dalla testa. Eugenie è senza velo, ma ha fermato i capelli, raccolti in un messy bun (ma fatto meglio di altri) con una favolosa tiara. Eugenie tiara È la Greville Emerald Tiara, che riprende la forma russa del kokoshnik, ed è caratterizzata dalla presenza di un incredibile smeraldo centrale di 93.7 carati, contornato da sei smeraldi – hai visto mai che quello centrale si sentisse solo – su un pavé di diamanti, alcuni di belle dimensioni. La tiara, realizzata da Boucheron nel 1919, era proprietà di Margaret Greville che alla sua morte nel 1942 lasciò il suo favoloso scrigno in eredità alla sovrana, che all’epoca era Elizabeth the Queen Mother.

Dalle prime informazioni, gli orecchini in diamanti e smeraldi sono il dono di nozze di Jack alla sua sposa.

2 pensieri su “Royal Wedding! La Tiara

  1. È la prima volta che commento anche se ti seguo dal primo post: mi piacciono gli argomenti che proponi e il modo in cui li racconti!

    Questa sposa mi piace un sacco!
    Non ho ancora visto molto, ma tiara e acconciatura mi sembrano equilibrate e adatte a lei; dalla tiara decisamente fuori posto di Stéphanie del Lussemburgo temo sempre …reali scivoloni stilistici 😱
    Forse perché abbiamo in comune una forma del corpo simile, ho apprezzato la linea dell’abito che, a mio avviso, le dona molto e la valorizza.
    Mi pare, nell’insieme, una mise da sposa riuscita meglio rispetto a quella delle cugine acquisite. 😉

    Mi piace

    • Intanto benvenuta e grazie per i deliziosi complimenti! Anche a me Eugenie è piaciuta moltissimo, non solo perché ha saputo trovare uno stile perfetto per lei, ricco di dettagli che la valorizzavano davvero, ma perché finalmente abbiamo visto una sposa innovativa, che è sempre il mio desiderio quando si annuncia un royal wedding. A parte la favolosa tiara che certo ha fatto la sua parte, l’abito aveva una bellissima costruzione, e la mancanza del velo, di cui avevo parlato con un amico “eugenista” e francamente non ritenevo possibile, ha dato un tocco di modernità notevole. Mettici pure che con quel vento se avesse avuto il velo sarebbe stato un disastro, dunque alla fine il coraggio l’ha premiata. E mostrando con orgoglio le cicatrici ha fatto moltissimo per l’immagine femminile. Insomma, strapromossa!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...