A Royal Calendar – 30 ottobre 1954

Nasce a Lima Mario Testino; se Diana è ancora un’icona glamour, è anche merito suo. Mario-and-Diana- Padre italiano e madre irlandese, Mario è il maggiore di sei figli, e da piccolo pensa di farsi prete. Poi si dedica agli studi di Economia, ma il Perù gli va un po’ stretto, lascia l’università e le Ande alla volta, se non degli Appennini, almeno dei Pennines, e nel ’76 sbarca a Londra per studiare fotografia. Mentre lavora come cameriere, i capelli tinti di rosa, muove i primi passi ispirandosi ai maestri inglesi dell’immagine, come Cecil Beaton. Saranno stati proprio quei capelli a procurargli il primo incarico importante, la foto di un moderno haircut per l’edizione britannica di Vogue?Non lo sappiamo, ma sappiamo che la modella era Lucinda Chambers – che della rivista sarà fashion director per oltre un ventennio – e quella foto segna l’inizio di un’amicizia che dura tuttora. Negli anni Testino si crea una grande reputazione e una solida carriera come fotografo di moda creando uno stile unico, per il quale confessa di ispirarsi agli anni della giovinezza sulle spiagge brasiliane: un mix di femminilità e mascolinità, una sensualità spesso fluida, sempre glamour. Ritrae tutte le supertop, da Naomi a Kate Moss, vestite dagli stilisti più in voga, Chanel Vuitton Armani Valentino Dolce&Gabbana Gucci Givenchy Saint Laurent Burberry, e le sue foto compaiono sulle varie edizioni di Vogue, GQ, Elle, Vanity Fair.

Proprio VF gli dà un incarico che forse non cambierà la sua vita, ma certo la arricchirà parecchio; per celebrarne il trentaseiesimo compleanno, e il primo anno di divorzio da Charles, ritrarrà Diana come ora vuole essere vista, non più HRH ma una donna moderna, che si muove attivamente sul palcoscenico del mondo ”vivid, energetic, and fascinating”. Il risultato è una serie di scatti che ritrae la splendida principessa come una creatura contemporanea, estremamente elegante, lontana dalle rigidità di Corte, consapevole ma anche divertita dal proprio fascino. La tragedia di poche settimane dopo trasforma Diana in un’icona senza tempo, e quelle fotografie diventano il sigillo a questa consacrazione.

Per Testino si spalancano le porte della regalità, da quel momento diventa uno dei più richiesti ritrattisti delle teste coronate di mezzo mondo: Rania di Giordania, Willem e Máxima d’Olanda, i principi ereditari di Danimarca e naturalmente la Royal Family.  Sue le fotografie ufficiali del fidanzamento tra William e Catherine, sue quelle dei battesimi dei piccoli Cambridge, sue quelle – bellissime – di Charles con i figli. Un rapporto che dura e si rafforza nel tempo, una fiducia sempre confermata segno evidente di una grande apprezzamento del suo lavoro (nonostante – o forse proprio per – l’abbondante, a volte eccessivo, uso di photoshop).

Intenso anche il rapporto con il mondo dell’arte, sia come collezionista sia come collaboratore di artisti quali Keith Haring e Julian Schnabel; molte le mostre dei suoi lavori, alcuni dei quali fanno parte della collezione del Victoria and Albert Museum. Porta il suo nome il MATE – Museo Mario Testino – istituito da lui stesso nella natia Lima con l’obiettivo di contribuire alla vita culturale del Paese attraverso la promozione del patrimonio artistico. ma te wales Testino ha ricevuto numerose onorificenze internazionali, dalla Legion d’Honneur all’Order of the British Empire, per i meriti culturali e l’intensa attività filantropica, ma di recente il suo nome è stato coinvolto in una serie di denunce per abusi sessuali, presentate da modelli ed ex collaboratori; in conseguenza di ciò, la Condé Nast ha sospeso la collaborazione con il fotografo. La giustizia farà il suo corso, l’auspicio è che sia innocente delle accuse rivoltegli, altrimenti – oltre ad altre spiacevoli conseguenze – neanche essere un mago dell’immagine  lo aiuterà a salvare la sua.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...