Remembrance Sunday 2020

Lady Violet chiede venia, aveva capito che ogni cerimonia fosse stata sospesa nel Regno Unito in lockdown.

Invece oggi la Regina accompagnata da una parte significativa della Royal Family è comparsa al Cenotaph per celebrare solennemente Remembrance Sunday, nel rispetto del social distancing: presenti le massime autorità del Paese, assenti gli spettatori.

Adeguatamente distanziata dalla sua Lady in waiting, Her Majesty ha seguito la cerimonia dal balcone del Foreign Office su Whitehall. In total black come durante la visita all’Unknown Warrior (Le foto del giorno – Remembrance days) ma con alcune significative differenze. Per Sua Maestà una mise completamente diversa da quella: cappotto a doppio petto invece che a un petto solo, altro cappello, e soprattutto altre spille.

Quella di brillanti è la Dorset Brow Brooch, dono di nozze della nonna Queen Mary che l’aveva a sua volta ricevuta (dalla Contea del Dorset of course) andando sposa nel 1893 al futuro George V. Oltre a evocare grazie alla sua forma ogni legame – con gli antenati, il Paese. la famiglia – è un gioiello indossato spesso in occasioni importanti come il battesimo del figlio Charles e il funerale dello zio Duca di Windsor, e altrettanto spesso per fermare i rossi poppies indossati in questi giorni. Che oggi, per un’occasione ufficiale, sono cinque, mentre l’altro giorno uno solo. Il che avvalora l’ipotesi che ciascuno rappresenti un diverso Corpo militare: esercito, marina, aviazione, difesa territoriale e ausiliarie.

Distanziate sul balcone accanto le future regine Camilla (qualunque sarà il titolo che assumerà) e Catherine.

La Duchessa di Cornovaglia, che a luglio ha sostituito il suocero come Colonel-in-chief dei Rifles, porta il badge del reggimento a fermare il Remembrance poppy, appuntato sull’ampio rever del colletto decorato da una una dentelle. Francamente non mi fa impazzire, una mise un po’ troppo vecchio stile, bottoni gioiello compresi. Il cappello Philip Treacy, che è un riciclo del 2014, non è il modello che le dona di più, ma svecchia un po’ l’insieme. Thanks God ci sono certi collier di perle!

Quanto alla Duchessa di Cambridge: bellissima lei, allure perfetta e quasi regale, ma il cappotto no dai. Catherine fa spesso lo stesso errore (grave, per la mia generazione) che è quello di vestirsi in stile militare in occasioni incentrate sui militari veri. Non si fa! Così come non ci si veste da ammiraglio in crociera. Come non bastasse, in questo caso alla maison Catherine Walker hanno deciso di eccedere, e oltre al rigore della linea, le grandi tasche e il colletto coreano hanno aggiunto anche una coppia di spalline con frange ton-sur-ton. Dimenticando che da generalissimo a portiere d’hotel è un attimo (commento ispiratomi da una fedele lettrice). Il bellissimo cappellino di Philip Treacy fa quel può, ma in questo caso neanche lui può.

Poi certo fa sempre la sua figura, anche mascherata e accompagnata.

Affacciati all’ultimo dei tre balconi altri due consorti: l’Ammiraglio Tim Laurence, marito della Princess Royal, e la Contessa di Wessex. Sophie mi è sembrata in tono un po’ minore, con mantella a bottoni dorati e un cappello che sarebbe piaciuto alla Queen Mary cui sarebbe stato assai meglio. Almeno siamo felici di vederla essere uscita indenne dal periodo di quarantena, reso necessario dal contatto con un positivo.

Ovviamente assenti (per ragioni notoriamente diverse) il Principe Philip e il Duca di York, a deporre le corone di papaveri rossi sono stati gli alti tre figli della sovrana: il Principe di Galles, il Conte di Wessex e la Princess Royal, oltre che il nipote Duca di Cambridge. Il Times riporta che dalla California Harry, con una decennale carriera militare alle spalle, avrebbe chiesto a Buckingham Palace che venisse deposta anche una corona in suo nome, ricevendo un rifiuto che lo avrebbe addolorato molto. Il Duca di Sussex ha però partecipato con un breve messaggio a un podcast militare diffuso oggi in onore della giornata. Misera consolazione.

Come da tradizione, altre corone sono state deposte dai protagonisti della politica, in testa il Prime Minister Boris Johnson e il leader dell’opposizione Sir Keir Starmer. BoJo, accompagnato dalla solitamente fidanzata Carrie Symonds – délabrée quanto lui, quando si dice trovarsi – è sembrato di ottimo umore.

Lady Violet pensa d’altro canto sia uno di quelli che ridono ai funerali.

12 pensieri su “Remembrance Sunday 2020

  1. In un giorno come questo dedicato alla mestizia ed al compianto, qualche scivolone di stile può essere pure perdonato; un appunto però mi permetto di farlo, ed è sulla mise di Catherine, francamente sbagliatissima e pure brutta,
    Passi il taglio vagamente militare, che come osservi giustamente tu, mai e poi mai dovrebbe essere portato in cerimonie che prevedono la presenza di militari veri, (sarebbe come vestirsi da quasi-sposa per assistere ad un matrimonio), e va bè, perdoniamo, ma le spalline con alette in seta ed i bottoni gioiello sono proprio inguardabili.
    Non è la prima volta che Catherine commette questo errore, ed è un peccato, qualcuno dovrebbe dirglielo che così non si fa,
    Piccolo commento sulla pensata del Duca di Sussex (vorrei dire “dei miei stivali”, ma comprometterei la finezza e la distinzione di questo meraviglioso blog): ma come si permette, deve avere smarrito anche il senso della decenza!
    Mandare una corona con un bigliettino? Ma scherziamo? Ha mollato la sua famiglia, sputandoci pure sopra con quel pseudo-memoriale pieno di cattiverie, e pretende di essere rappresentato in un’occasione così importante e piena di significato come questa?
    Ma si vergogni, va!

    "Mi piace"

    • Su Catherine sono d’accordo, le spalline da domatore di circo sono atroci. Sul Duca di Sussex c’è uno sviluppo che non ti sarà sfuggito, aspetto il tuo parere in merito.

      "Mi piace"

    • Anche a me piacciono moltissimo. Avevo trovato a New York una spilla vecchiotta con un grande papavero di un materiale plastico, bellissima. Poi me la chiese un’amica di mia madre e stupidamente gliela regalai, ancora me ne pento. Questa tradizione del papavero mi è sempre piaciuta molto ma ho sempre evitato di adottarla pensando che nascono per ricordare i caduti britannici, ed essendo noi stati nemici nell’ultima guerra non mi sembrava rispettoso. Poi ho pensato che se quei giovani sono caduti lo hanno fatto perché noi potessimo pacificarci, e che il messaggio fosse ricordare tutti i caduti, non il fato che fossero stati nemici. Allora ne ho ordinata una di metallo e smalto e lo scorso novembre l’ho indossata sopra una bandierina italiana. Quest’anno non ancora, perché durante l’estate ho imbiancato e non ho idea di dove siano finite, né l’una né l’altra…

      "Mi piace"

  2. Ho trovato interessante in discorso Delle medaglie sugli abiti civili portate alle cerimonie ufficiali…commemorative piu’ che altro…..La Forza del Simbolo! (Sussex’ s post …..sopra..) ;spesso mi son chiesta perché se ci son le medaglie non c’ e’ anche l uniforme?….presumo che sia una sorta di dress code ,ma come funziona ?!…..
    Riguardando a questa bellissima cerimonia del Remembrance Sunday al Cenotafio ( avrei commozione e brividi sulla pelle per tutto il tempo…) mi vien una curiosità : partecipa la RF e chi ha i gradi depone la corona (Charles e the Queen ,William e Philip, Edward, Anne…), Camilla recentemente e’ stata nominata Colonel -in-chief of Rifles da Philip ( avrebbe potuto esser Harry….) perché lei è sul balcone (posizione onorevolissima ) e non a deporre la corona?!( e’ stato specificato che nn conta aver servito come nel caso Dell ammiraglio Tim Laurence ).

    "Mi piace"

    • Partiamo dal fondo: c’è l’ordine da seguire per la deposizione delle corone, ma non la spiegazione per ogni presenza, definita genericamente “senior members of the RF”. Per prima viene deposta la corona della Regina a nome della Nazione (ormai Charles in sua vece), seguono il Principe Philip (ormai anche lui per interposta persona) Charles, William, Harry, Andrew (quest’anno ovviamente non è comparso), Edward, Anne, il Duca di Kent. Dunque direi che si considerano gli eredi diretti del sovrano regnante, alcuni dei quali – Charles, William, Andrew e Anne – hanno anche il ruolo di Colonel-in-chief di quattro dei sette reggimenti della Household Division. Il Duca di Kent ha lo stesso ruolo per un quinto reggimento, il che spiega la sua presenza, e l’assenza invece del Duca di Gloucester. Edward, e Harry, non hanno quel ruolo ma sono comunque senior royals e discendenti del monarca in carica, i consorti non sono previsti. A questo punto penso che anche se Harry fosse stato a Londra, probabilmente non gli sarebbe stato concesso lo stesso di deporre una corona, ma non lo sapremo mai. Rispetto alla presenza di medaglie su abiti civili, ogni Paese ha le sue regole; ad esempio da noi le decorazioni si indossano solo in cerimonie di gran gala, e richiedono il frac. In abiti da giorno francamente mi vengono in mente solo, nelle cerimonie commemorative, i reduci di guerra e i partigiani, che ovviamente non hanno uniformi da indossare. Per quanto riguarda il mondo anglosassone qui puoi trovare risposte https://www.gentlemansgazette.com/tuxedo-black-tie-guide/advanced/orders-decorations-medals-black/

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...