Quando c’è la salute…

Speravo di poter iniziare l’anno trattando argomenti più leggeri – non temete, arriveranno – ma la cronaca ci costringe a continuare a confrontarci con questioni di salute, in particolare col coronavirus. Che non sembra rispettare – e perché dovrebbe? – le teste coronate. Giunge da Stoccolma la notizia che Re Carl Gustav e la Regina Silvia sono entrambi positivi al covid. La coppia ha ricevuto tre dosi di vaccino, e manifesta sintomi minimi, ma è naturalmente in isolamento e segue il protocollo sanitario del Paese

Non è tutto: anche Henri, Granduca del Lussemburgo, si trova nella stessa condizione: positivo, tre dosi di vaccino, sintomi leggeri ed isolamento. Se non mi sbaglio si tratta dei primi sovrani in carica colpiti dopo Albert de Monaco, e vanno ad aggiungersi al nutrito gruppo di reali contagiati nel corso di questi mesi: il Principe di Galles e Sir Tim Lawrence, marito della Princess Royal, nel Regno Unito; la Principessa Beatrix, ex sovrana dei Paesi Bassi; Mary di Danimarca e prima di lei il figlio Christian; Ingrid Alexandra di Norvegia. Prima dei sovrani, in Svezia erano risultati positivi anche il Principe Carl Philip e la moglie Sofia, che all’epoca era anche incinta del terzo figlio Julian, nato poi senza problemi. E speriamo di finirla qua, per tutti.

A proposto di salute, nulla si sa delle reali condizioni di Charlène de Monaco, ricoverata con ogni probabilità in una clinica svizzera, l’esclusiva Kusnacht Practice a Zollikon sul lago di Zurigo. Dal Palazzo giungono voci di un miglioramento che farebbe ben sperare in una guarigione però è ancora lontana. In compenso vari organi di stampa assicurano che la principessa ha ricevuto la visita dei figli, i gemellini Jacques e Gabriella, e come date si parla del 23 dicembre e del 2 gennaio.

Per la salute mentale della principessa spero però che le creature abbiano evitato di mostrarle la recente foto che li ritrae con i fratellastri. Jazmin Grace ha ventinove anni ed è nata da una relazione di Albert con l’americana Tamara Rotolo; il padre l’ha riconosciuta nel 2005, dopo la morte del padre Rainier, che era contrario. La fanciulla, che vorrebbe fare l’attrice come la nonna, frequenta spesso il Principato e sembra avere un’ottima relazione con tutta la famiglia.

Diversa la situazione di Alexandre, nato nel 2003 dalla ex hostess del Togo Nicole Coste, da molti indicata come il grande amore di Albert. A quanto si sa i rapporti tra lei e Charlène sarebbero pessimi, con reciproche accuse, sgarbi e dispetti. Una situazione assai spiacevole – eufemismo – peggiorata dal fatto che questa estate, mentre Charlène era in Sudafrica, Nicole e suo figlio presenziavano al Gala della Croix Rouge (Senza Charlène). Se per Alexandre era la prima volta, sua madre ha invece partecipato altre volte, ma certo in assenza della consorte ufficiale la cosa è un po’ diversa.

Una situazione in continua evoluzione -e di non semplice soluzione – ma mi viene da pensare che spesso gli uomini fanno più danni dei virus.

2 pensieri su “Quando c’è la salute…

  1. ” spesso gli uomini fanno più danni dei virus” Fantastica!! Ero concentrata sulla famiglia del principe Alberto e questa frase mi ha fatto davvero ridere. Non si può dire che non sia vera! Il sovrano di Monaco sembra avere un abbonamento (si spera involontario…) per le relazioni complicate. Non ricordo molto delle due donne con cui ha avuto i figli però mi pare che qui l’unica buona notizia è la crescita di Jasmine e Alexandre. Entrambi sembrano abbastanza discreti e poco prezzemolini, per quanto ne so. Ho intravisto un intervista a Nicole e non mi ha fatto una grande impressione, così a pelle. Tra un’ex e la nuova moglie ci sta che l’equilibrio manchi: la prima vede il suo “territorio” ancora più ridotto, la seconda, sopratutto se si trova in una posizione di vantaggio, difficilmente sopporterà la presenza della ex. Però, per quanto mi riguarda, spifferare la faccenda alla stampa e proprio in un periodo così complicato per Alberto e Charlene lo considero un gesto sbagliato e un poco furbetto. Come se volesse recuperare il ruolo perso. O ricevere maggiori privilegi senza i doveri. Penso che Charlene non deve avere un carattere facile, problemi inclusi, ma anche Nicole ci mette di suo! E immagino che le altre donne Grimaldi non sono certo da meno. Dinasty a confronto perde smalto…

    "Mi piace"

    • Diciamo che Albert ha gusti personali ritenuti non consoni ad un regnante, La madre di Jazmin era all’epoca una bella ragazza non raffinatissima, di professione cameriera, e tra l’altro già sposata, La Coste era una hostess dell’Air France, di colore, un po’ difficile da fa accettare come principessa ai monegaschi ancora persi nel ricordo di Grace. Tra le due, direi che la prima abbia gestito meglio la situazione, comunque non facile. Forse non vivendo in Francia, e grazie al pragmatismo americano per lei è stato più facile.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...