La foto del giorno – 29 novembre

Visita dei Duchi di Cambridge a Leicester, dove tra le altre cose hanno portato dei fiori sul luogo dove un mese fa il presidente della locale squadra di calcio ha perso la vita insieme con altre quattro persone per lo schianto dell’elicottero su cui viaggiavano. cambridges in leicesterLa duchessa a tratti è apparsa stanca e con il viso segnato, anche se molto graziosa in un cappottino bianco e nero di Catherine Walker con le décolletées di Tod’s che le abbiamo già visto e una borsa nera di Aspinal of London (nella foto non la porta ma ce l’aveva, giuro!). Notizia non particolarmente eccitante, ne convengo, se non fosse per due dettagli che vi potete godere nel video qui sotto. Il primo riguarda il nastro di velluto che le trattiene la coda di cavallo, uno dei trend più chic di stagione, che ha il pregio di poter essere replicato da chiunque, e con una spesa minima. Il secondo è ancora più cool: la futura regina si imbatte in una signora del pubblico, che dichiara di essere italiana (secondo le cronache si chiamerebbe Debbie, tipico nome italico frequente nei nostri borghi almeno quanto Concetta e Teresa). La nostra connazionale le chiede di dire qualcosa nella nostra bella lingua e Catherine – che in gioventù ha studiato per alcuni mesi Storia dell’Arte a Firenze – con sprezzo del pericolo se ne esce addirittura con un ciao! A dire il vero precisa subito di essere una schiappa nelle lingue straniere, ma io mi sento di rassicurarla: impari a dire mamma, pizza e amore mio e potrà dire di conoscere i fondamentali.

(Ph. Getty Images)

https://www.msn.com/it-it/video/amici/sorpresa-a-leicester-kate-parla-italiano-la-risposta-inattesa-alla-fan/vi-BBQeYjN

A Royal Calendar – 29 novembre 1832

Alcuni anni fa uscì un delizioso libro, La Sovrana Lettrice (Alan Bennett, ed. Adelphi);  quella di cui noi oggi celebriamo la nascita fu invece una sovrana scrittrice. louisa-may-alcott1 Louisa May Alcott ha raccontato il mondo femminile come poche altre, ha insegnato a ogni donna ad amare la propria unicità, e se noi ragazze moderne siamo così un po’ lo dobbiamo anche a lei, che fu modernissima. Naturalmente scriveva benissimo, e per raccontarla ci vuole qualcuno che scriva altrettanto bene, per cui oggi Lady Violet chiede aiuto alla sua amica Meri Pop, perché perdersi la delizia di questo ricordo sarebbe un peccato.

Buona lettura!

http://www.supercalifragili.com/?p=19470&fbclid=IwAR2cb6YHVyWQCrn1DnQnUKN586GENsFowb6jJlgH1iJwj9fuzj0S6UYrdPA