Meghan o non Meghan?

I tempi sono quelli che sono, la pandemia continua ad attraversare la terra col suo tragico carico; i royals come chiunque altro si muovono lo stretto indispensabile e appaiono soprattutto in videoconferenza. Gli argomenti per le chiacchiere sul sofà di Lady Violet sono drasticamente ridotti, ma nell’attesa di tempi migliori – per tutti, e in ultimo anche per questo blog – fortunatamente ogni tanto qualche notizia interessante arriva. Oggi sono ben due, e riguardano entrambe la riluttante-ma-non-troppo Duchessa di Sussex.

Nei prossimi mesi i Windsor celebreranno due importanti compleanni: il 21 aprile Sua Maestà compirà 95 anni, ma per una volta l’attenzione più che su di lei è puntata sul marito Philip, che il 10 giugno raggiungerà il traguardo del secolo. Se al momento nulla si sa di eventuali festeggiamenti per la regina, che immaginiamo più o meno privati come accade quasi sempre per il suo vero compleanno (e a maggior ragione in tempi di pandemia), è noto che il secondo fine settimana di giugno dovrebbe essere un lungo weekend di festa: giovedì 10 i cento anni di Philip e sabato 12 il tradizionale Trooping the Colour, appuntamento clou dell’anno reale, che celebra il compleanno ufficiale della sovrana. Quest’anno poi in quei giorni potrebbero esserci altri motivi per festeggiare, come la nascita del terzogenito di Zara Tindall, figlia della Princess Royal, prevista per la primavera inoltrata, o magari il battesimo del piccolino di Eugenie di York, il cui arrivo è atteso nel giro di qualche settimana. Comunque vadano le cose, si tratta di appuntamenti importanti per l’intera Royal Family, cui va aggiunta la cerimonia in memoria di Diana il 1 luglio, giorno in cui la principessa avrebbe compiuto sessant’anni: nei giardini di Kensington Palace verrà sistemata una sua statua commissionata dai figli. A quanto si sa Harry dovrebbe essere della partita e intervenire a tutti gli eventi di inizio estate, se il covid permetterà di svolgerli; Meghan invece sembra proprio di no. Qualche giorno fa è giunta notizia da Montecito che la duchessa (e con lei probabilmente anche il piccolo Archie, che non vede la famiglia britannica da un anno e mezzo) rimarrà in California senza accompagnare il marito. Ci si è affrettati a sottolineare che si tratta di decisione “personal and practical” da non leggere come una mancanza di rispetto (e ci mancherebbe pure, è il pensiero di Lady Violet) ma anzi quasi come una forma di cortesia, per non gravare sull’organizzazione e magari evitare i musi lunghi del Commonwealth Service dell’anno scorso, ultimo impegno ufficiale dei Sussex prima del buen retiro americano.

Sospendiamo ogni giudizio, ormai la situazione è tale che come si fa si sbaglia, però l’idea di quel bambino che cresce negli agi ma senza il legame speciale che si instaura tra cugini mi fa una gran tristezza; e mi piacerebbe vederlo alla cerimonia in ricordo della nonna che non conoscerà. Poi si sa, Diana e la sua memoria tornano sempre utili come dimostrato dal lancio del portale Archewell, dove Harry e Meghan hanno piazzato le foto delle loro madri, muse ispiratrici della loro appassionata attività sociale e umanitaria, o quello che è. Senza alcun riferimento ad altri tipo i padri, che nel caso di Meghan si può anche capire, nel caso di Harry magari meno. Ma si sa, Diana tira molto di più, e dato che i campi minati sono rischiosi, Madre Teresa è morta anche lei, e malati di AIDS da abbracciare scarseggiano – sia perché thanks God ce ne sono molti di meno, sia perché la pandemia impone di evitare gli abbracci – qualcosa tocca inventarsi. Oggi poi è venuta alla luce un’altra forma di omaggio nei confronti della principessa scomparsa, invero piuttosto bizzarra. Come riportato da vari media, un mese dopo la nascita di Archie, Meghan avrebbe fatto cancellare dal certificato di nascita del bambino (che qui vedete nella versione originale) i propri nomi di battesimo, Rachel Meghan, lasciando solo il titolo HRH The Duchess of Sussex, in ossequio a Diana, che sui certificati di nascita dei figli compariva soltanto come HRH The Princess of Wales.

L’impressione di Lady Violet è che il titolo di Duchi di Sussex sia ancora fondamentale per il loro business, almeno finché non si saranno costruiti una solida reputazione personale, e dunque ogni tanto vada ricordato. Un po’ come quelle signore appassionate sostenitrici del progresso femminile e della modernità, che però mantengono il cognome del marito ricco&famoso, ancorché divorziato. Ce ne sono ovunque, anche nel nostro Parlamento

18 pensieri su “Meghan o non Meghan?

  1. Il massimo è stato quando in alcuni articoli hanno sottolineato che, secondo fonti non ufficiali – ma non vanno mai in vacanza questi tizi?! – la presenza di Meghan a Londra potrebbe oscurare i festeggiamenti e relativi partecipanti royal. Va bene che oltremanica non sembrano così entusiasti di rivedere la coppia però non credo che l’intero staff se ne stia ad osservare senza muovere un solo ditino per rimettere le cose a posto. Se c’è la possibilità di tensioni familiari (ma anche con una parte della gente) sono convinta che avranno almeno due o tre soluzioni da organizzare al volo per attenuare l’effetto. Harry e Meghan sono ancora parte della famiglia reale ma non più in prima linea quindi dubito che li vedremo proprio così esposti, anche ammesso che Meghan superi la sua riluttanza e decida di partecipare. A meno che… casualmente, i duchi del Sussex non si facciano avanti da soli… 😜 e la faccenda del documento più che un omaggio a Diana direi piuttosto un punto d’orgoglio per la duchessa. Perché va bene la compassione e la tolleranza di Rachel ma se lo dice una duchessa è tutta un’altra cosa. Sembra quasi un ballo invisibile : un passo avanti, due indietro, attenti alla piroetta, mai cadere…! E mento in alto, mie signore! 😄

    "Mi piace"

  2. Anch’io ho trovato poco simpatico l’utilizzo dell’immagine delle rispettive madri per la loro nuova attività, una palese operazione di marketing che vede, per l’ennesima volta, sfruttare l’immagine di Diana, come se non lo si fosse già fatto abbastanza. Stanno sperimentando la difficoltà per avere successo, senza far leva sulle origini royal…chissà come fanno tutti gli altri comuni mortali! Forse con il talento e il lavoro?

    "Mi piace"

    • Molto spiacevole, anche perché William sembra non abbia proprio gradito. A quanto si sa loro avrebbero concluso contratti milionari, vediamo, ma certo potevano evitare.

      "Mi piace"

  3. Sempre sul tema, ho trovato un’articolo su Hello Magazine in cui spiegano che un “portavoce dei Duchi di Sussex” (un altro anonimo…) ha specificato che la scelta di togliere il nome Rachel Meghan è stata richiesta dal Palazzo e non è una scelta della coppia. Però adesso mi chiedo: dando per certo che sia vero (se la dichiarazione fosse arrivata dallo staff reale inglese ci crederei di più…) ma perché avrebbero chiesto alla madre di togliere il nome proprio lasciando solo il titolo quando il padre è nominato con tutta la fila di nomi oltre al titolo? Non mi sembra molto logico. A meno che non sia una tradizione di famiglia scrivere il nome completo solo per il padre e in questo caso sarebbe una mania abbastanza sciocca e antiquata. Chissà come sono i certificati dei piccoli Cambridge o quelli dei figli di Zara. Sarebbe utile fare un confronto. Comunque il suddetto portavoce dei duchi ha anche criticato gli esperti scelti dallo stesso settimanale inglese per commentare la notizia. Qui il link https://www.hellomagazine.com/royalty/20210131105787/meghan-markle-incredible-change-archie-birth-certificate/

    "Mi piace"

    • I figli di Zara non fano testo perché lei non ha titoli, mentre ho controllato, e su tutti e tre i piccoli Cambridge la madre compare come Catherine Elizabeth Her Royal Highness The Duchess of Cambridge. E dieri che il Palazzo se vuole ha tutti i mezzi per intervenire. Che pasticcio! Vediamo se nei prossimi giorni l’affare si sbroglia.

      "Mi piace"

      • Grazie per aver controllato! Io non avevo idea da che parte cercare. È un bel pasticcio ma forse è solo un altro passo falso da parte dei Sussex. Perché sarò prevenuta su certe cose ma fa strano che esce la notizia, rimbalza a destra e a sinistra e poi dichiarano, tramite portavoce, che non era mica un’idea loro ma del Palazzo. Mi ricorda il periodo quando negavano fino all’esasperazione che non avevano partecipato al libro e poi è saltato fuori che invece era vero. Harry e Meghan stanno diventando più ingarbugliati di una vecchia soap opera. Se salti una puntata rischi di non capirci più nulla.

        "Mi piace"

  4. Personalmente, fin dall’inizio non avevo dubbi che la recalcitrante duchessa non rientrasse nel Regno Unito, e che quindi anche il reale pargolo rimanesse negli Stati Uniti, per un unico motivo fondamentale, e cioè che la Regina potrebbe, volendo, porre il veto al successivo espatrio dell’infante. compromettendo in tal modo tutti i futuri progetti faraonici della squinternata coppia; le altre motivazioni, sempre a mio parere, sono del tutto inesistenti, ed anche, direi, alquanto risibili, probabilmente escogitate dagli addetti stampa per coprire quella vera, che ovviamente, per motivi di opportunità, deve essere tenuta ben nascosta.
    Inserisco qui il link di un bell’articolo che spiega per benino questa antica legge inglese
    https://www.iodonna.it/personaggi/interviste-gallery/2018/08/24/william-e-kate-non-hanno-la-custodia-legale-dei-loro-figli-e-nelle-mani-della-regina/
    Mi azzardo anche a fare un pronostico su Harry, che ritengo troverà una scusa all’ultimo momento per non intervenire nè alla parata in onore della Regina nè ai ai festeggiamenti per il centenario del Principe Filippo, non avendo il coraggio di metterci la faccia sia la cospetto della famiglia reale che, soprattutto, del popolo inglese.
    Lo rivedremo quasi certamente a luglio per l’inaugurazione della statua in onore di Lady Diana (chi meglio di lui sa che le madri tirano sempre), ma non più di un paio di giorni e poi via di corsa di nuovo negli States, dove finalmente può vivere a modo suo (dice lui).
    Sulla questione del documento non ho granchè da dire, se non che il povero bambino, chiuso in quella gabbia dorata di Montecito senza contatti con altri bimbi sta facendo una vita molto peggio di quella che i genitori, a loro dire, volevano evitargli; infanzia normale, dicevano, già, dicevano proprio così.

    "Mi piace"

    • Sono d’accordo quasi con tutto tranne una cosa: la faccia di bronzo per presentarsi alla parata Harry ce l’ha e se daranno il via libera farà il possibile per esserci, lui da solo. Anche perché i PR dei Sussex stanno facendo apparire più di un articolo in cui si ripete fino alla nausea che Harry vuole assolutamente riprendersi le onorificenze militari che la regina gli ha imposto di lasciare durante quest’anno di prova. Per il momento non sono ancora stati assegnati ad altri membri della famiglia e lui spinge per riaverli. Ha fatto sapere tramite “amici della coppia” (il giorno in cui questi due parleranno chiaro farò festa!) che è disposto a passare più tempo in Inghilterra (che generoso…😒) per riprendere tutte le attività legate ai militari. Quindi non credo che si lascerà scappare l’occasione per farsi vedere. Il fatto che l’opinione pubblica, secondo i sondaggi (che sono comunque da prendere con le pinze) non abbia nessuna voglia di ritrovarselo di nuovo tra i piedi è un dettaglio che forse lui non ha proprio valutato o che non gli interessa neanche. E dirò di più: se Meghan potesse venire, brillare come una lampadina e farsi fotografare con la famiglia del marito senza rischiare contromosse credo che sarebbe già pronta con le valigie in mano! LORO hanno BISOGNO della famiglia reale, perché SENZA quel collegamento sarebbero due squinternati (ti cito perché è troppo bella!😄) qualunque. Parliamoci chiaro: il signor Hanry Windsor Mountbatten e la signora Rachel Meghan Markle non interessano a nessuno, diversamente da Henry duca di Sussex e Meghan duchessa di Sussex, parenti del Capo di Stato del Regno Unito e dei tre successivi regnanti. E lo sanno benissimo.

      "Mi piace"

      • Questo infatti è il punto. Vedremo quando avranno iniziato i davvero la carriera e iniziato a guadagnare davvero i fantastiliardi di cui tanto si parla; per ora, ripeto, un grande boh. Quanto alla carriera militare di Harry. se pensa di fare come dice lui mi sa che aspetta un pezzo.

        "Mi piace"

  5. Non so voi, ma io ho l’impressione che tutto questo si sia già visto.
    Mi sembra che a Buckingham Palace siano abbastanza contenti che Harry e Meghan siano così lontano (ancora più lontano della Francia…) e che Meghan non “voglia” mettere piede in Albione.
    Mi sembra una specie di esilio, del tutto simile a quello del Duca e della Duchessa di Windsor: il Duca viene richiamato in patria quando ci sono eventi famigliari importanti, ma la Duchessa no. E più lontano stanno meno problemi creano alla corona.
    Pensate che al momento del matrimonio, quando si scommetteva sul titolo che sarebbe stato concesso ad Harry, c’era proprio anche quello del Duca di Windsor!

    "Mi piace"

      • Vero, ma mi pare che dai tempi della signora Simpson siano stati fatti passi da gigante.
        Alla schizzinosa duchessa spettano diversi primati per benefici mai concessi dalla corte dei Windsor; divorziata ed ammessa la matrimonio religioso, “solo” fidanzata ed invitata al suo primo Natale a Sandringam, accompagnata all’altare dal futuro Re, sul treno reale da sola con la Regina, Frogmore Cottage scelto da lei (la Regina voleva donare un’altra proprietà, che i neo-duchi hanno rifiutato, così come hanno rifiutato l’appartamento a Kengsinton Palace), eccheddiamine, la famiglia reale più di così che poteva fare?
        E lei, con che cosa ha ricambiato tali trattamenti che dire di favore è dire poco?
        Musi lunghi, violazioni continue al protocollo reale, ha mandato a stendere Carlo rifiutando all’ultimo momento di andare ad un suo evento di cui lei doveva essere l’ospite d’onore, ha rifiutato l’invito per le vacanze natalizie a Sandringam del 2019, così come ha rifiutato l’invito a Balmoral con la risibile scusa che il figlio era troppo piccolo per viaggiare quando era appena stata in Costa Azzurra, e questi fatti sono soltanto quelli che al momento io ricordo, ma sicuramente ce ne sono stati diversi altri.
        Se dovessimo fare un bilancio del dare e dell’avere, mi pare proprio che lei sia tuttora ampiamente in debito.

        "Mi piace"

      • Ricordo con un certo fastidio la prima uscita che fece da sola con la Regina: non solo non sapeva bene come muoversi, se ad esempio doveva salire in macchina per prima oppure no, ma nonostante le indicazioni ricevute, che prevedevano di indossare il cappello, lei “preferì di no”. Educazione, questa sconosciuta.

        "Mi piace"

  6. A questo punto potremmo dire che a Meghan, di base, non interessava affatto ricambiare i privilegi ricevuti perché probabilmente li ha considerati come qualcosa di dovuto verso di lei. Se guardo e riguardo le foto o i video della sua breve interpretazione reale sembra molto soddisfatta della sua presenza anche quando, tecnicamente, avrebbe dovuto stare in secondo piano. Leggendo in vari blog e siti web ho trovato chi suggerisce che Meghan ha sbagliato la sua visione non solo della famiglia ma dell’importanza stessa della gerarchia all’interno di essa. Ricordo che in un’occasione stava per camminare davanti alla regina (the Queen l’aveva fulminata con un’occhiata e subito dopo Harry era intervenuto tirando indietro la moglie). Forse è realistico che la nostra duchessa si considerava molto più importante di quanto effettivamente era, finora l’avevo valutata una semplice ipotesi però se vado a tirare le fila di tutti i suoi comportamenti…. non è un’idea così assurda. Il che rende ancora più triste la situazione.

    "Mi piace"

    • Penso che forse non sapesse bene cosa la spettava, e quando l’ha scoperto non le è piaciuto, ma soprattutto penso che lei non conosca né capisca il valore istituzionale, storico e simbolico della monarchia, e neanche le interessi granché.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...